Cina

blu, giallo

Pechino è la capitale della Cina, situata al margine nordoccidentale della pianura dell’Hopeh tra due fiumi, primario nodo stradale e ferroviario, nonché centro industriale e commerciale. Secondo la tradizione, la tessitura di tappeti ha avuto inizio a Pechino nel 1860 per iniziativa di un lama, e fino agli anni Venti la città fu il principale centro produttivo cinese. I suoi tappeti sono caratterizzati da una decorazione estremamente sobria, con campi uniti di colore blu, oro o cammello ornati da pochi motivi floreali sparsi tra il campo e la bordura, oppure da paesaggi stilizzati, spesso raccolti a formare medaglioni. La struttura è in cotone robusto e consistente ed il nodo di tipo asimmetrico, i formati piuttosto grandi e tendenti al quadrato. Un disegno talvolta sommario e impreciso, ma distinto da elementi originali, caratterizza questo tappeto, dotato di decisa importanza decorativa. Ad aggiungere risalto ad un impianto decorativo essenziale è il colore di fondo, dalle tonalità calde e dorate, marezzato di abrash che conferiscono affetti di profondità al campo, adorno soltanto di piccole composizioni floreali. Si alternano fiori di loto e peonie.
Codice articolo
28342
Dimensione
267 x 270 cm
Epoca
inizi '900
Forma
quadrato
Provenienza
Cina
Tecnica
tappeto annodato a mano